Incontro del Club di Jane Austen

'L'animale femmina' di Emanuela Canepa

Data:
23 Settembre 2020 18:00 - 23 Settembre 2020 20:00
Immagine non trovata

Il prossimo appuntamento del gruppo di lettura del Club di Jane Austen, si terrà mercoledì 23 settembre c.a. alle ore 18.00 presso la biblioteca. La biblioteca è il luogo ideale che fa da ''casa'' al gruppo di lettura, uno spazio comune inclusivo e aperto alle contaminazioni, un luogo di socialità, scambio, crescita e confronto. La partecipazione agli incontri del gruppo di lettura è libera, non è obbligatorio aver letto il libro per partecipare. Gli incontri sono lo spunto per condividere saperi, riflessioni critiche e opinioni in totale libertà e rispetto, ed inoltre consentono di aprire una finestra sulle proprie idee, i propri sentimenti e le proprie emozioni.

In questo incontro si parlerà del romanzo d'esordio L'animale femmina della scrittrice Emanuela Canepa, vincitrice all'unanimità del Premio Calvino 2017. Emanuela Canepa mette a nudo non solo le contraddizioni delle donne, ma anche la fragilità degli uomini. E scrive un'educazione sentimentale in cui le dinamiche di potere si ribaltano, rivelando quanto siamo inermi, tutti, di fronte a chi amiamo. L'animale femmina parla di Rosita scappata dal suo malinconico paese, e dal controllo asfittico della madre, per andare a studiare a Padova. Sono passati sette anni e non ha concluso molto. Il lavoro al supermercato che le serve per mantenersi l'ha penalizzata con gli esami e l'unico uomo che frequenta, al ritmo di un incontro al mese, è sposato. Ma lei è abituata a non pretendere nulla. La vigilia di Natale conosce per caso un anziano avvocato, Ludovico Lepore. Austero, elegante, enigmatico, Lepore non nasconde una certa ruvidezza, eppure si interessa a lei. La assume come segretaria part time perché possa avere piú soldi e tempo per l'università. In ufficio, però, comincia a tormentarla con discorsi misogini, esercitando su di lei una manipolazione sottile. Rosita la subisce per necessità, o almeno crede. Non sa quanto quel rapporto la stia trasformando. Non sa che è proprio dentro una gabbia che, paradossalmente, si impara a essere liberi.

Emanuela Canepa vive a Padova, dove lavora come bibliotecaria. Il suo esordio L'animale femmina (Einaudi 2018 e 2019), vincitore all'unanimità del Premio Calvino 2017, ha avuto un'ottima accoglienza di critica. Sempre per Einaudi ha pubblicato Insegnami la tempesta (2020).

Vi aspettiamo!

A chi rivolgersi:

Ultimo aggiornamento

Martedi 06 Aprile 2021