LOTTERIE, TOMBOLE, PESCHE, BANCHI DI BENEFICENZA

Data di pubblicazione:
04 Gennaio 2022
LOTTERIE, TOMBOLE, PESCHE, BANCHI DI BENEFICENZA

Chi intendesse effettuare tombole ed altre manifestazioni di sorte locale (lotterie e pesche di beneficenza) dovrà attenersi alle disposizioni contenute nel D.P.R. 26 ottobre 2001, n. 430.

COME SI DISTINGUONO

Le lotterie locali 

per lotterie s'intende la manifestazione di sorte effettuata con la vendita di biglietti staccati da registri a matrice, concorrenti ad uno o più premi secondo l'ordine di estrazione. La lotteria è consentita se la vendita dei biglietti è limitata al territorio della provincia, l'importo complessivo dei biglietti che possono emettersi, comunque sia frazionato il prezzo degli stessi, non supera la somma di lire 100.000.000, pari ad euro 51.645,69, e i biglietti sono contrassegnati da serie e numerazione progressive;

Le tombole

per tombola s'intende la manifestazione di sorte effettuata con l'utilizzo di cartelle portanti una data quantità di numeri, dal numero 1 al 90, con premi assegnati alle cartelle nelle quali, all'estrazione dei numeri, per prime si sono verificate le combinazioni stabilite. La tombola è consentita se la vendita delle cartelle è limitata al comune in cui la tombola si estrae e ai comuni limitrofi e le cartelle sono contrassegnate da serie e numerazione progressiva. Non è limitato il numero delle cartelle che si possono emettere per ogni tombola, ma i premi posti in palio non devono superare, complessivamente, la somma di lire 25.000.000, pari ad euro 12.911,42;

Le pesche o i banchi di beneficenza 

per pesche o banchi di beneficenza s'intendono le manifestazioni di sorte effettuate con vendita di biglietti, le quali, per la loro organizzazione, non si prestano per la emissione dei biglietti a matrice, una parte dei quali è abbinata ai premi in palio. Le pesche o i banchi di beneficenza sono consentiti se la vendita dei biglietti è limitata al territorio del comune ove si effettua la manifestazione e il ricavato di essa non eccede la somma di lire 100.000.000, pari ad euro 51.645,69.

Chi può farle

Innanzitutto va detto che le manifestazione di sorte locali possono essere promosse e dirette, per far fronte a proprie esigenze finanziarie, solo da enti morali, associazioni e comitati senza fini di lucro, aventi scopi assistenziali, culturali, ricreativi e sportivi, e dalle Onlus.

Cosa fare

I rappresentanti legali degli enti organizzatori delle manifestazioni devono comunicarne l'effettuazione almeno trenta giorni prima al Sindaco ed al Prefetto, utilizzando se possibile apposito modulo prestampato. Eventuali variazioni delle modalità di svolgimento della manifestazione sono comunicate ai predetti organi in tempo utile per consentire l'effettuazione dei controlli.
Alla comunicazione va allegata la seguente documentazione:
Per le lotterie:

  • il regolamento nel quale sono indicati la quantità e la natura dei premi, la quantità ed il prezzo dei biglietti da vendere, il luogo in cui vengono esposti i premi, il luogo ed il tempo fissati per l'estrazione e la consegna dei premi ai vincitori;

Per le tombole:

  • il regolamento con la specificazione dei premi e con l'indicazione del prezzo di ciascuna cartella;
  • la documentazione comprovante l'avvenuto versamento della cauzione in misura pari al valore complessivo dei premi promessi, determinato in base al loro prezzo di acquisto o in mancanza al valore normale degli stessi. La cauzione è prestata a favore del comune ed ha scadenza non inferiore a tre mesi dalla data di estrazione. La cauzione è prestata mediante deposito in denaro o in titoli di Stato o garantiti dallo Stato, al valore di borsa, presso la Tesoreria provinciale o mediante fideiussione bancaria o assicurativa in bollo con autentica della firma del fideiussore.

Per le pesche o banchi di beneficenza:

  • l'ente organizzatore indica nella comunicazione di cui al comma 1 il numero dei biglietti che intende emettere ed il relativo prezzo

A CHI RIVOLGERSI

Angelo Tolu

Responsabile Area Amministrativa - SUAPE, Attività Produttive, Pol. Europee, Cultura e Turismo

Ultimo aggiornamento

Martedi 04 Gennaio 2022