ESERCITAZIONE BENTU ESTU 2021

Data:
25 Novembre 2021
Immagine non trovata

In occasione dell’esercitazione Bentu Estu 2021, in data 01 e 02 Dicembre 2021, il Comune di Sarroch sarà interessato da un’esercitazione di protezione civile organizzata dalla Prefettura di Cagliari d’intesa con il Comando Regione Militare Sardegna.
L’esercitazione prevede la simulazione di un incidente presso il polo industriale Sarlux e nello specifico lo scenario sarà quello di “Rischio di Incidente Rilevante - Incendio di petrolio greggio in un serbatoio a tetto galleggiante”.
L’iniziativa si propone di testare e validare le pianificazioni di emergenza predisposte dalla Prefettura, dalla Regione Autonoma della Sardegna e dai Comuni interessati e verrà realizzata con il coinvolgimento di:
- RAS – Direzione Generale della Protezione Civile,
- Vigili del Fuoco,
- Forze Armate (Esercito Italiano, Aeronautica Militare),
- Comune di Sarroch.
Saranno coinvolte inoltre:
- Polizia Stradale,
- Comando Provinciale dei Carabinieri,
- Comando Provinciale della Guardia di Finanza,
- Capitaneria di Porto - Guardia Costiera,
- Corpo Forestale e Vigilanza Ambientale,
- ATS Sardegna,
- AREUS -118,
- ARPAS,
- FORESTAS
L’esercitazione vera e propria si svolgerà in data 02 Dicembre 2021 a partire dalle ore 10.00 circa, quando le forze in campo raggiungeranno il territorio comunale di Sarroch e scatterà l’emergenza.
E’ previsto uno scenario emergenziale legato al rischio industriale, con attivazione del Piano di Emergenza Esterna per ipotetico incidente industriale a rischio rilevante in zona Sarroch.
L’esercitazione ha infatti previsto che, a seguito di condizioni meteorologiche avverse, con bollettino emesso dal Centro Decentrato della Protezione Civile di allerta meteo con rischio di “Allerta Rosso”, una scarica atmosferica (fulmine) colpisca un serbatoio a tetto galleggiante, innescando un incendio da corona circolare il cui irraggiamento termico si estenda fino a 150 m dal deposito, in un'area interna allo stabilimento, causando ustioni a due operai addetti alla gestione del sito.
A seguito dell'allarme incendio, verranno attivate tutte le procedure previste dal piano di emergenza interno (PEI), con l'esodo degli occupanti ed il primo intervento della squadra aziendale di emergenza. Verrà poi simulata, a causa della gravità dell'incidente e delle criticità indotte, l'attivazione del piano di emergenza esterno (PEE) con richiesta di soccorso tecnico urgente ai Vigili del Fuoco, informando prontamente sia la Prefettura che il Sindaco del Comune interessato.
Considerate le circostanze e valutata tempestivamente la situazione, si metterà in funzione sia la macchina dei soccorsi, sia le procedure per la sicurezza della popolazione del Comune di Sarroch, mediante la chiusura di tutte le strade di accesso al centro abitato del comune; i VVF simuleranno infatti la presenza di una nube tossica che, spinta dal vento, si dirigerà verso il centro abitato, con diverse concentrazioni di sostanze tossiche e inquinanti nell’aria, che porteranno a definire diversi gradi di pericolosità che verranno prontamente delimitate: zona rossa, zona gialla, zona verde e zona bianca.
Con un avviso diffuso mediante megafoni e/o altoparlanti si inviterà la popolazione a stare in casa con porte e finestre chiuse fino al cessato allarme o a raggiungere gli spazi sicuri individuati dalle forze in campo.
Si chiede alla popolazione la massima collaborazione al fine della riuscita dell’evento.
L’Amministrazione Comunale

Allegati

Ultimo aggiornamento

Giovedi 25 Novembre 2021