SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA' PRODUTTIVE ED EDILIZIA

Lo sportello unico (SUAP) si rivolge principalmente ad imprenditori, soggetti con un’idea imprenditoriale, progettisti e professionisti che operano per conto di imprese, proprietari di immobili che si intende destinare ad uso impresa.

Data:
22 Dicembre 2020

Gestisce tutti i processi, comprensivi di autorizzazioni, concessioni e permessi, che portano l’imprenditore ad avviare un’attività imprenditoriale o commerciale (come, localizzazione, costruzione, installazione degli impianti, collaudo, avvio dell’attività, acquisizione autorizzazione e licenze), trasformare o modificare l’attività da molteplici punti di vista: edile (come, manutenzione straordinaria, ristrutturazione, ampliamento, eccetera), tecnologico e merceologico (come, riconversione impianti, installazione nuovi macchinari, adeguamento alla normativa sulla sicurezza, cambio di categoria commerciale, eccetera), societario (come, cambio di proprietà, subentro commerciale, eccetera), dimettere o cessare l’attività (come, comunicazione di cessazione attività, smantellamento impianti, demolizione, eccetera).

Rivolgendosi allo Sportello Unico per le Attività Produttive, il cittadino può usufruire dei seguenti servizi: informazioni, orientamento, consegna modulistica, completa dell’elenco della documentazione da produrre e della quantificazione di tutte le spese da sostenere, istruzioni necessarie per la corretta compilazione dei moduli e redazione delle eventuali relazioni tecniche.

Lo Sportello Unico, raccolti tutti gli elementi forniti dal cittadino, si occupa di contattare tutti gli enti coinvolti nel rilascio di pareri o autorizzazioni, controllare i tempi di rilascio dei pareri e delle autorizzazioni, sollecitare gli enti e gli uffici in caso di ritardi, convocare e coordinare la conferenza dei servizi, recuperare tutti gli atti prodotti dagli enti e dagli uffici e sintetizzarli nel provvedimento unico di autorizzazione. Il processo di rilascio dell’autorizzazione unica può essere semplificato o con ricorso alla Conferenza di Servizi o mediante autocertificazione.


Tariffe per procedimento unico SUAPE

(L.R. 24/2016 e Delibera G.R. n. 10/13 del 27.2.2018)

 

 

N.

 

Causale per procedimento

 

Tariffa

1

Autocertificazione a 0 giorni

€ 60,00 fino a 4 Enti + 10,00 ogni ulteriore Ente

2

Autocertificazione a 20 giorni

€ 70,00 fino a 4 Enti + 10,00 ogni ulteriore Ente

3

Conferenza di servizi ordinaria

€ 160,00 fino a 4 Enti + 10,00 ogni ulteriore Ente + 2 Marche

4

Conferenza di servizi grande industria

€ 250,00 fino a 6 Enti + 10,00 ogni ulteriore Ente + 2 Marche

5

Accertamento di conformità

€ 80,00 fino a 3 Enti + € 20,00 ogni ulteriore Ente

6

Parere preliminare di avvio attività

€ 120,00 fino a 3 Enti + 20,00 ogni ulteriore Ente

7

Attività preistruttoria

Consulenza e compilazione della pratica con l’ufficio

€ 140,00 fino a 6 Enti + 10,00 ogni ulteriore Ente + 2 Marche

8

Integrazioni - annullamenti - cessazioni

Nessun onere

 

LE PROCEDURE DELLA CONFERENZA DI SERVIZI SONO SOGGETTE AL PAGAMENTO DELL’IMPOSTA DI BOLLO, SECONDO LE TARIFFE VIGENTI (es. bollo per l’istanza e bollo per il provvedimento).

 

IL PAGAMENTO DOVRÀ ESSERE EFFETTUATO UTILIZZANDO IL SERVIZIO SULLA PIATTAFORMA PAGOPA ACCESSIBILE AL SEGUENTE INDIRIZZO:

https://servizi.comune.sarroch.ca.it/

Il codice da inserire per effettuare il pagamento usufruendo del servizio CBILL è il codice interbancario assegnato da PagoPA al Comune di Sarroch, ovvero: BDWIL

Con riferimento ai procedimenti di cui sopra, il soggetto richiedente è tenuto a trasmettere al SUAPE, al momento della presentazione della DUA e dei relativi allegati, la ricevuta di pagamento dell’importo previsto, allegandola alla pratica telematica.

Ai fini dell’applicazione del tariffario si intende per:

Avvio immediato a 0 o 20 gg.: il procedimento che prevede l’avvio dell’attività produttiva o la realizzazione di un intervento edilizio ai sensi dell'art. 34, comma 1, della L.R. 24/2016.

Conferenza di servizi: il procedimento previsto dall'art. 37 della L.R. 24/2016, per i quali siano necessarie valutazioni discrezionali nelle materie attinenti alla difesa nazionale e alla pubblica sicurezza, ai vincoli paesaggistici, storico-artistici, archeologici e idrogeologico, alla tutela ambientale, alla tutela della salute e della pubblica incolumità. La tariffa è unica anche nel caso in cui si proceda alla conferenza di servizi Area Amministrativa – SUAPE simultanea e in modalità sincrona, dopo l'espletamento della conferenza in modalità asincrona (o nel caso in cui si proceda immediatamente con la conferenza simultanea e in modalità sincrona).

Parere sulla compatibilità del progetto preliminare: il parere preventivo sulla conformità del progetto con il quadro normativo vigente, secondo quanto prevede l’art. 41 della L.R. 24/2016.

Riunione tecnica: la riunione convocata dal Suape d'ufficio, o su richiesta dell'interessato, per chiarimenti circa l'applicazione di normative tecniche o la localizzazione dell'intervento, ai sensi dell'art. 36 della L.r. 24/2016.

Dichiarazioni di agibilità degli immobili e degli impianti: le autocertificazioni rese dagli interessati a norma dell'art.38 L.R. 24/2016.

Collaudo immobili o impianti e autocollaudo: il collaudo o l’autocollaudo di immobili e impianti, previsto dalle vigenti normative settoriali, e trasmesso al Suap normativa ai sensi dell’art. 39 della L.R. 3/2008. per gli impianti produttivi in cui è previsto un collaudo, la dichiarazione di agibilità edilizia costituisce parte integrante del collaudo per cui sono dovuti esclusivamente i diritti previsti per il collaudo.

La dichiarazione di irricevibilità espressa, nei casi previsti dall'art. 33 della L.R 24/2016, comporta la chiusura del procedimento e la conseguente archiviazione della pratica, con la conseguente perdita dei diritti Suape versati.

In caso di ripresentazione di una nuova pratica dovranno essere corrisposti i diritti Suape, essendo gli stessi connessi a nuovi adempimenti e/o ad un nuovo procedimento.

Sono ESCLUSI dall’applicazione del presente tariffario i procedimenti relativi alla CESSAZIONE di attività produttive, LE INTEGRAZIONI/SOSTITUZIONI documentali, le comunicazioni di INIZIO/FINE LAVORI, le dichiarazioni riportate nel MODELLO F3.

Sono inoltre ESCLUSE tutte le comunicazioni effettuate al Suape non previste nel presente tariffario e che non richiedono alcun adempimento, in quanto non obbligatorie o fuori da ambito Suape o non previste da normative di settore (es. avvio di attività c.d. libere, non soggette a titolo abilitativo, variazioni di sede legale della società, e in generale comunicazioni ed adempimenti per i quali non è prevista la presentazione della modulistica unica regionale).

Area Amministrativa - SUAPE

Allegati

Tariffe.pdf
(148.18 KB)

A chi rivolgersi:

Ultimo aggiornamento

Lunedi 16 Agosto 2021