Vai a sottomenu e altri contenuti

F24 - Pagamenti

Cos'è il modello F24

Il modello di pagamento F24 è un modulo di pagamento predisposto dall'Agenzia delle Entrate, che può essere utilizzato da tutti i contribuenti, titolari e non titolari di partita Iva, per il versamento di tributi, contributi e premi.

Tra i tributi che è possibile pagare con F24 rientrano anche i tributi locali. Nello specifico, a seguito delle recenti novità introdotte dall'articolo 2-bis, comma 1, del decreto legge 22 ottobre 2016, n. 193 e dalla Risoluzione 137/E 8 novembre 2017 dell'Agenzia delle Entrate, è possibile pagare con il modello F24 i seguenti tributi locali:

  • IMU
  • TARI
  • TASI
  • TARES
  • ICI
  • TARSU/TIA
  • COSAP/TOSAP
  • ICP

Per un elenco completo dei tributi che è possibile versare con l'utilizzo del modello F24, s'invita a visionare la pagina apposita sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Per il pagamento dei tributi dovuti l'Agenzia delle Entrate ha presdisposto due differenti moduli, uno alternativo all'altro, il modello F24 Ordinario e il modello F24 Semplificato Entrambi vengono proposti in calce alla presente sezione, corredati delle relative istruzioni di compilazione.

Come effettuare i versamenti

I contribuenti non titolari di partita Iva, che non sono obbligati al pagamento in via telematica, ferma restando la possibilità di avvalersi di questa modalità, possono presentare il modello F24 in forma cartacea presso:

  • qualsiasi sportello degli agenti della riscossione (Agenzia delle Entrate - Riscossione);
  • uno sportello bancario;
  • un ufficio postale.

Il versamento può essere effettuato in contanti o con i seguenti sistemi:

  • presso le banche con assegni bancari e circolari;
  • presso gli agenti della riscossione con assegni bancari e circolari e/o vaglia cambiari;
  • presso gli sportelli bancari e degli agenti della riscossione dotati di terminali elettronici idonei tramite carta Pagobancomat;
  • presso gli uffici postali con assegni postali, assegni bancari su piazza, assegni circolari, vaglia postali, o carta Postamat.

È ovviamente possibile effettuare i versamenti in modalità telematica tramite internet banking, se l'opzione di pagamento attraverso F24 viene offerta dal proprio servizio bancario.

Tutti i titolari di partita Iva hanno l'obbligo di presentare il modello F24 esclusivamente con modalità telematiche, attraverso i servizi di internet banking o i servizi telematici appositi messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate ('F24 web' e 'F24 online'), oppure attraverso intermediari abilitati (professionisti, associazioni di categoria, Caf, etc.).

Per maggiori dettagli sulle modalità con le quali effettuare i versamenti, s'invita a visionare la pagina apposita sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Errori che si possono commettere in fase di versamento

Gli errori che più frequentemente si commettono nella compilazione dei modelli di versamento consistono nell'erronea indicazione di:

  • Codice Fiscale;
  • Codice Ente: quello che identifica il Comune di Sarroch è I443 (nota: il primo carattere è una ''i'');
  • Codice Tributo: l'elenco completo dei codici attualmente attivi è disponibile nella pagina apposita sul sito dell'Agenzia delle Entrate;
  • Periodo di riferimento.

S'invita, pertanto, a porre particolare attenzione nella fase di compilazione del modello F24, poiché un indicazione sbagliatia dei dati può comportare l'erronea attribuzione del versamento. Ad esempio, se inavvertitamente si inserisce il Codice Ente invertendo le cifre che lo compongono, il pagamento verrà attribuito ad un altro Ente.

Si segnala, inoltre, che si verificano dei casi in cui pur presentando un modello F24 correttamente compilato il versamento venga assegnato ad un altro Ente a causa del fatto che l'operatore allo sportello dell'intermediario al quale ci si rivolge (banca, Poste, agente della riscossione) abbia commesso un errore di digitazione in fase di caricamento del pagamento. Per questo motivo, invitiamo a verificare sempre la quietanza di versamento al momento in cui viene rilasciata dall'intermediario, poichè in questo modo sarà possibile richiedere immediatamente allo stesso la correzione prima che venga emessa la delega di pagamento.

In caso contrario, sarà comunque possibile richiedere la rettifica del pagamento in un secondo momento inoltrando una richiesta di annullamento della delega di pagamento precedentemente emessa e una contestuale emissione di una nuova delega riportante i dati corretti. Per maggiori informazioni sulle modalità di richiesta di rettifica del pagamento F24 in caso di errore commesso dall'intermediario , si invita a prendere visione della pagina apposita.

Ulteriori informazioni

Per maggiori informazioni, si invita a prendere visione delle apposite istruzioni allegate ai modelli F24 Ordinario e Semplificato che si propongono in questa pagina, nonché a consultare l'apposita sezione dedicata sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Requisiti

-

Costi

Nessun costo per lo scaricamento e l'utilizzo dei modelli di pagamento F24.

Incaricato

Roberta Lai, Simone Spano.

Tempi complessivi

-

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Modello di versamento F24 Semplificato Formato pdf 1036 kb
Modello di versamento F24 Semplificato - Avvertenze per la compilazione Formato pdf 51 kb
Modello di versamento F24 Ordinario Formato pdf 1152 kb
Modello di versamento F24 Ordinario - Avvertenze per la compilazione Formato pdf 63 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto